Home Tutto sul Truck Turafalle: il dilemma del mondo clima

Turafalle: il dilemma del mondo clima

7 Minuti di lettura
0
0
7
Krios

I giornali di settore e gli esperti della climatizzazione veicolare, hanno a lungo discusso sull’utilizzo di turafalle per aria condizionata in sistemi AC.
“E’ consigliato l’uso dei turafalle in impianti di refrigerazione e condizionamento?”: questa è la domanda che ha per anni tormentato i tecnici del settore e, di conseguenza, i clienti.

L’origine del dubbio è da ricercarsi in un approccio “old-style”, giustificato da fattori che hanno caratterizzato le prime produzioni di turafalle per aria condizionata e refrigerazione. In alcuni mercati, si riscontrano tutt’oggi produzioni poco sviluppate da un punto di vista tecnologico e, di conseguenza, poco sicure per impianti e operatori.

Quali sono i difetti principali che può avere un turafalle ac di scarsa qualità?

• Processi chimici tecnologicamente poco avanzati: diversi produttori continuano ad investire pochissime risorse in ricerca e sviluppo, dando vita a soluzioni scadenti, poco performanti e, molto spesso, pericolose.

• Molte proposte sul mercato hanno formule a base polimerica, che, a contatto con umidità ed ossigeno, si solidificano, causando l’intasamento del sistema di refrigerazione e condizionamento.

• Soluzioni altamente cancerogene e infiammabili, che risultano quindi pericolose per l’operatore stesso e per l’ambiente.

I sistemi di refrigerazione e condizionamento, volenti o nolenti, sono altamente soggetti ad usura e necessitano pertanto di manutenzione. Ma con gli anni, si fanno inevitabili le formazioni di micro perdite, soprattutto quando l’impianto è in movimento e, quindi, in continua sollecitazione (così come avviene negli autoveicoli). Un intervento è infatti all’ordine del giorno.

Riparare falle nei sistemi AC è oggi un dovere: sono infatti state introdotte misure restrittive da parte di molto governi che stanno combattendo le perdite di gas refrigerante, al fine di preservare il nostro pianeta. In Europa è in fase di definizione la legge per limitarne le perdite e le sanzioni per i trasgressori.

Negli Stati Uniti, ad esempio, si arriva a multe fino a 50,000$ e/o 6 mesi in prigione.

L’utente finale è quindi obbligato a riparare l’impianto, ma, in mancanza di incentivi economici da parte dello stato, il cambio totale dell’impianto risulta troppo costoso ed è qualcosa per cui non sempre si è disposti a spendere.

Per questo nascono i turafalle per aria condizionata: in modo rapido, si possono riparare perdite di gas refrigerante spesso difficili da trovare, perché, oltre ad essere molto piccole, sono situate in zone poco accessibili. Krios Ac opera nel campo delle micro perdite di gas refrigerante, proponendo soluzioni chimiche sicure, che risolvono facilmente questo tipo di problema grazie ad una tecnologia estremamente innovativa, che fanno risparmiare tempo e denaro.

Il turafalle per aria condizionata e refrigerazione proposto da Krios Ac è sicuro, privo di polimeri e non è infiammabile!

18.2156 (30ml) turafalle krios
18.2156 (30ml)

Il nostro K182156 è una soluzione ad alte performance, progettata al fine di riparare perdite di gas refrigerante negli impianti di aria condizionata e nelle unità refrigeranti, garantendo una tenuta completa, permanente ed elastica degli stessi.

• La formulazione è sicura al 100%: soluzione priva di polimeri, non reagisce se incontra ossigeno o umidità, evitando in questo modo ogni possibile intasamento dell’impianto;
• risulta sicuro anche per l’operatore stesso: il prodotto non è infatti classificato come pericoloso. A differenza di altre soluzioni oggi presenti sul mercato, il turafalle Krios Ac non è in alcun modo cancerogeno;
• una soluzione che, grazie a molecole sempre più complesse ed innovative, garantiscono performances sempre maggiori con l’utilizzo di una minor quantità di prodotto.

Con le nostre pratiche siringhe, (fornite con attacco rapido) con soli 6ml di prodotto, si trattano infatti sistemi AC/R fino a 21kW (6tons). Impianti, questi ultimi, che prima riuscivamo a riparare con ben 42ml di prodotto. Il nostro turafalle 18.2156 è inoltre progettato nel totale rispetto dell’ambiente,

In conclusione, per rispondere alla domanda iniziale “Turafalle per l’aria condizionata: sì o no?” la risposta di Krios Ac è sì, purché il prodotto garantisca determinati standard:

•NO POLIMERI
•PRODOTTI SICURI PER L’IMPIANTO E PER L’OPERATORE •PRODOTTI NON INFIAMMABILI
•PRODOTTI TECNOLOGICAMENTE SVILUPPATI •PRODOTTI NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE

Sommario
Turafalle: il dilemma del mondo clima
Nome articolo
Turafalle: il dilemma del mondo clima
Descrizione
I giornali di settore e gli esperti della climatizzazione veicolare, hanno a lungo discusso sull’utilizzo di turafalle per aria condizionata in sistemi AC.
“E’ consigliato l’uso dei turafalle in impianti di refrigerazione e condizionamento?”: questa è la domanda che ha per anni tormentato i tecnici del settore e, di conseguenza, i clienti.
Autore
Nome Editore
CemaG
Logo Editore

Vuoi saperne di più su cose come questa?

Le migliori notizie direttamente nella tua casella di posta!

Don't worry we don't spam

Esperto di comunicazione a distanza amo la comunicazione e il Marketing di impostazione inbound.

  • krios aria conditionata

    Krios: Heat-Ventilation Air Conditioning

    Che cosa è una resistenza ventilatore? Fornisce un flusso d’aria sufficiente/corretto attr…
  • krios aria conditionata

    Krios Air Conditioning

    Qualità e competenza al servizio di tutti gli operatori del settore nel campo dell’aria co…
Mostra ulteriori articoli correlati
Mostra di più By Alessandro Terracciano
Mostra di più in Tutto sul Truck

Lascia un commento

L\'indirizzo email non verrà pubblicato.i campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliamo anche

Lukoil: Lubrificanti per passione

Lukoil è un’azienda Russa, fondata nel 1991 dalla fusione delle compagnie petrolifere regi…